News & Media

Accordo per facilitare l`accesso al credito

Accordo per facilitare l`accesso al credito

La Sardaleasing ha chiuso un accordo con i quattro Consorzi fidi più importanti dell'isola. L'intesa, che faciliterà l'accesso delle aziende consorziate ai servizi dell'istituto, è stata siglata ieri nella sede sassarese di via IV Novembre presente il presidente Giacomo Spissu, affiancato dal consigliere delegato Stefano Esposito e dai quattro presidenti dei consorzi che hanno aderito al protocollo: Achille Carlini (Confidi), Enrico Gaia (Garanzia Etica), Riccardo Barbieri (Fidi Coop) e Salvatore Desole (Unifidi).

Un tavolo che rappresenta circa ventimila aziende di tutta la Sardegna e dal quale è stato lanciato un messaggio chiaro: il leasing è uno strumento importante a disposizione delle imprese per un accesso al credito più rapido. C'è da dire subito che se a livello nazionale l'attività di Sardaleasing fa registrare un incremento, in Sardegna, invece, segna il passo. I motivi sono diversi, primo fra tutti la lenta ripresa legata alla lunga stagione di crisi non ancora trascorsa. Ma non solo. Secondo i rappresentanti dei consorzi Fidi, infatti, bisognerebbe lavorare meglio sul versante dell'informazione per far conoscere i vantaggi di uno strumento importante. Tuttavia i vertici dell'istituto di via IV Novembre ritengono che il trend sia positivo, soprattutto alla luce dei recenti segnali di ripresa. «Riteniamo - ha spiegato il presidente Giacomo Spissu - che in Sardegna ci siano margini di crescita del settore e siamo convinti che l'accordo sia uno strumento che agevola questo processo». Quello del leasing è un sistema di accesso al credito che consente tempi più rapidi a fronte di una serie di vantaggi legati alla partecipazione delle aziende ai consorzi fidi che offrono alla singola impresa una serie di garanzie.

L'accordo coincide anche con alcune novità importanti per l'istituto di via IV Novembre. L'anno appena trascorso ha fatto segnare uno sviluppo significativo per la società di locazione finanziaria del gruppo Bper che ha chiuso il periodo con incrementi considerevoli. «I volumi complessivi degli ultimi dodici mesi - è spiegato in una nota - hanno sfiorato i settecento milioni di euro (+ 42 % rispetto al 2016) e i contratti conclusi sono 1643, in aumento del 23% rispetto all'anno scorso. Sul piano della comunicazione c'è da segnalare che da qualche mese il nuovo marchio Bperleasing affianca quello storico, Sardaleasing, che risale al 1978.