News & Media

Il fondo pmi adesso apre al leasing

Il fondo pmi adesso apre al leasing

Con una dote da 200 milioni di euro il fondo PMI garantirà anche i portafogli di finanziamenti (e non solo sui singoli finanziamenti), a copertura di una quota delle prime perdite su quest'ultimi. La garanzia statale verrà concessa anche per le operazioni di locazione finanziaria finora escluse. È con il decreto del ministero dello Sviluppo economico del 14 novembre 2017, che vengono modificate le modalità di concessione della garanzia del fondo su portafogli di finanziamenti (si veda Italia Oggi 4 aprile 2017) erogati a piccole e medie imprese e incremento della relativa dotazione finanziaria (pubblicato su Gazzetta Ufficiale del 18 gennaio 2018 n. 14).

I «soggetti beneficiari» saranno le piccole e medie imprese e le Mid-cap (imprese, diverse dalle PMI, con un numero di dipendenti non superiore a 499). SOGGETTI E AMMONTARE PORTAFOGLI. Doppia può essere la garanzia del fondo a favore delle PMI. Garanzia diretta, in favore del soggetto finanziatore, responsabile dell'erogazione dei finanziamenti ai soggetti beneficiari finali e della strutturazione e gestione del portafoglio di finanziamenti.

Oppure controgaranzia, in favore dei confidi, garanti di primo livello del soggetto finanziatore con il quale collabora per la strutturazione e gestione del portafoglio di finanziamenti. L'ammontare dei portafogli di finanziamenti non può essere inferiore a 50 mln ovvero a 25 mln per le operazioni di controgaranzia e superiore a 300 mln di euro. La garanzia diretta può essere rilasciata anche in relazione a portafogli di finanziamenti originati da più soggetti finanziatori. In tali casi, la richiesta di garanzia è presentata dal soggetto finanziatore capofila, che assume, a ogni effetto, l'esclusiva titolarità e responsabilità del rapporto con il fondo connesso alla richiesta, alla concessione e alla gestione della garanzia del fondo.